Un territorio ricco di bellezze e itinerari suggestivi.

Nei dintorni di Alleghe c’ è un mondo da esplorare, un territorio ricco di bellezze da scoprire e riscoprire, itinerari suggestivi alla scoperta della natura e delle tradizioni, immersi nel profumo della montagna.

I SERRAI DI SOTTOGUDA

Itinerario tra i più suggestivi delle Dolomiti e riserva naturale, il percorso dei Serrai di Sottoguda si snoda attraverso un profondo canyon scavato nel corso dei secoli  dal torrente Val Pettorina, tra cascate che scorrono lungo le pareti e grotte levigate dall’acqua.

Itinerario: Partendo dalla chiesetta di Sottoguda si prosegue lungo la strada e  si attraversa la stretta gola per circa due chilometri fino a raggiungere Malga Ciapela. Itinerario  adatto a tutta la famiglia,  può essere percorso a piedi oppure, da giugno a settembre, con il Trenino turistico dei Serrai.

LE MINIERE DEL FURSIL 

Lo sfruttamento minerario nella zona ebbe origine nel XII secolo, con la scoperta di una vena di minerale ferrosa e continuò fino alla definitiva chiusura nel 1945. Il minerale estratto veniva portato al luogo di lavorazione percorrendo la cosiddetta Strada della Vena, ancora oggi esistente. Lungo l’ itinerario, inserito in uno dei   contesti più affascinanti delle Dolomiti, una serie di pannelli informativi “racconta” la storia delle miniere.

Itinerario: L’itinerario si imbocca a Troi (1407m), raggiungibile dal Bivio Posalz nel comune di Colle di Santa Lucia, e si chiude in località Fossal. Percorso medio/facile

I CAMINI DI CARACOI        

I piccoli villaggi di Caracoi Agoin e Caracoi Cimai ci permettono di scoprire i segni lasciati  dalla  presenza dei turchi nelle montagne dolomitiche. Secondo la tradizione popolare furono  i prigionieri di guerra Ottomani esiliati in queste terre dalla Repubblica Serenissima ad approdare dal lontano Oriente. A Caracoi, che in lingua turca significa appunto “villaggio nero”, possiamo oggi osservare i particolari camini che rimandano all’architettura ottomana.

Itinerario:  direttamente dalle rive del lago di Alleghe, proseguiamo in direzione Santa Maria delle Grazie, in 1 ora e 15 min. raggiungiamo Caracoi Agoin; poco più su, la millenaria frazione di Bramezza da cui si apre alla vista un meraviglioso panorama sul Monte Civetta e le verdi acque del lago di Alleghe.

LE ORME DI DINOSAURO

Impresse su un monolite franato dalla parete sud-ovest del Pelmetto si possono oggi osservare le orme, profonde e ben visibili, di almeno tre dinosauri. Scoperte dal naturalista Vittorino Cazzetta, le impronte costituiscono il più ricco ritrovamento di questo tipo in Italia.

Itinerario: Il sito è raggiungibile in un’ora e mezza percorrendo il sentiero n. 472 da Forcella Staulanza.