Nei dintorni di Alleghe musei che raccontano il passato delle genti di montagna 

Nelle vicinanze di Alleghe sono presenti interessanti musei che custodiscono preziose testimonianze di un passato ricco di cultura e tradizione. Tante le esperienze storico-culturali da vivere: dalla paleontologia e archeologia del Museo Vittorino Cazzetta  a Selva di Cadore all’arte del Museo Augusto Murer  a Falcade, e poi ancora il famoso ed emozionante Museo della Grande Guerra in Marmolada , il più alto d’Europa, che custodisce reperti bellici, risalenti agli anni tra il 1915 e il 1918, riaffiorati dallo scioglimento del ghiacciaio sede, durante il conflitto di una vera e propria “città di ghiaccio”

MUSEO VITTORINO CAZZETTA
Via IV Novembre 51 – Selva di Cadore
Dedicato alla memoria di Vittorino Cazzetta, è diviso in tre sezioni: geologica, archeologica e storica e custodisce i principali reperti rinvenuti in zona. Nel Museo è conservato lo scheletro, completo del suo corredo funerario,  dell’ “Om di Mondeval”, il più importante ritrovamento mesolitico ad alta quota di quel periodo. Da segnalare inoltre la presenza di un interessante calco del masso del Pelmetto con le impronte dei dinosauri, nella dimensione originale.

MUSEO AUGUSTO MURER
Via Scola 34 – Falcade
L’edificio che ospita il museo, di per sé un’opera d’arte contemporanea, progettato dall’architetto Giuseppe Davanzo, conserva  al suo interno e nel parco circostante una consistente collezione di sculture, quadri a olio e disegni dell’artista falcadino Augusto Murer, considerato uno dei  maggiori scultori italiani del secondo Novecento.

MUSEO GRANDE GUERRA MARMOLADA
Via Malga Ciapela 58 – Rocca Pietore
Annesso alla stazione di arrivo Serauta della Funivie della Marmolada, il Museo si trova nelle vicinanze dei luoghi in cui si combattè la Grande Guerra tra il 1915 al 1918. Espone circa 800 reperti recuperati quasi totalmente sul vicino ghiacciaio e un grande plastico che riproduce la “Città di Ghiaccio”, costruita all’epoca dagli austriaci sotto il ghiacciaio per evitare i colpi di artiglieria italiani. A disposizione degli ospiti un fornito bookshop e uno schermo per la visione di filmati originali d’epoca.

castello.andraz.dolomiti

MUSEO DEL CASTELLO DI ANDRAZ
Loc. Andraz – Livinallongo del Col di Lana
Un recente restauro ha reso visitabile il Castello di Andraz, una rocca medievale costruita nel 1027 lungo la Strada della vena,  e in passato sede amministrativa e militare della Valle di Fodom. Importantissima testimonianza storico culturale dell’area, permette di comprendere l’importanza strategica del luogo, un tempo rilevante crocevia di traffici e comunicazioni tra Agordino e Valli settentrionali. Il Museo illustra e descrive l’aspetto architettonico, la storia  del castello e  dei personaggi che lo abitarono e come appariva in passato grazie ad alcuni plastici che ricostruiscono il progetto originale.